Blog

Prepararsi a diventare mamma

Quando si avvicina la data fatidica, è bene farsi trovare preparate... e non mi riferisco solo alla valigia!

Come fare allora per prepararsi a diventare mamma?

Ogniuna di noi sa che per essere pronte al momento più importante della propria vita sono fondamentali 3 cose:

  • Ceretta e doccia (al primo posto)
  • Sentirsi calma e tranquilla (per quello che è possibile)
  • Avere tutto l’occorrente per ospedale e rientro a casa

Ceretta e doccia

Dunque… per il primo passo non posso esservi molto di aiuto! Posso solo dirvi di rivolgervi ad una estetista competente, che vi conosce e che sia possibilmente anche mamma, così saprà indirizzarvi verso la giusta… spuntatina 😊

A parte gli scherzi, essere pulite e ordinate vi aiuterà molto sia in caso di parto naturale che di cesareo. Il bimbo passa da quelle parti lì in basso ed è importante che trovi un ambiente igienizzato e il più possible pulito; anche qualora il bebè non dovesse passare di lì…  vi consiglio di farvi trovare preparate.

Le vostre parti più intime saranno ispezionate, sviscerate, monitorate, commentate, decantate e chi più ne ha più ne metta, da tantissssssime persone ed è meglio farsi trovare impeccabili! Anche perché se così non fosse… incontrerete la cesoia dell’ospedale e bello non sarà 😊

Concludo ricordando, soprattutto a chi non ha il parto programmato in special modo, di essere sempre docciate, profumate e pulite perché dopo… non sarà così facile lavarsi!

Quindi per prepararsi a diventare mamma la pulizia e l’igiene sono fondamentali!

Sentirsi calme e tranquille

Capitolo stato d’animo. Di certo al corso preparto e nelle conversazioni con le vostre amiche già mamme avrete ricevuto molti consigli su come prepararsi al meglio: respirazione, tecniche di rilassamento, ginnastica dolce ecc.

Quello che voglio dirvi io è che in fondo non si è mai pronte, soprattutto se si tratta del primo figlio. È intevitabile avere ansia, preoccupazione e mille punti interrogativi da trasformare in esclamativi. È altrettanto vero, però, che il pensare positivo e immaginare quanto sarà bello stringere tra le braccia una creaturina che è parte di voi vi sarà davvero di grande supporto. Perciò circondatevi di persone che vi vogliono bene, che vi aiutano a sentirvi più sicure, preparate tutto l’occorrente pratico e concentratevi solo sul “dopo”, questo può essere lo spirito giusto!

Da persona ansiosa e sempre preoccupata a pensare al peggio…. il mio avvicinarmi al giorno fatidico non è stato una passeggiata. Dalla mia avevo che conoscevo la data esatta in cui avrei incontrato il mio ometto, il che eliminava in parte la preoccupazione del… “da un momento all’altro potrebbe succedere”. Dico che la preoccupazione era eliminata“in parte” perchè quel pensiero non era del tutto assente nella mia mente: la natura, si sa… fa come vuole e quindi anche nel mio caso, avrei potuto avere contrazioni e rottura delle acque in qualsiasi momento.

Per fortuna, poi tutto è andato secondo i piani e ora sono la mamma più felice del mondo!

Avere tutto l’occorrente per ospedale e rientro a casa

Eccoci al tasto più pratico: la valigia e il corredino!

Per approfondire questo argomento e per avere tutte le indicazioni e i suggerimenti che possono esservi utili, vi invito a leggere qui.

Buona lettura e siate serene che sarà tutto più bello di quello che avrete immaginato <3

CONDIVIDI
Moi

Sono Francesca, mamma, moglie, figlia, sorella e amica.

Amo scrivere, leggere, guardare serie tv, andare al cinema, parlare, parlare, parlare e... ridere!